Taglio Laser Bystronic

IMPIANTI TAGLIO LASER BYSTRONIC

Il taglio laser è un processo di taglio termico per le lamiere. Il raggio laser viene generato dalla sorgente laser (risonatore), tramite una fibra di trasporto o specchi giunge nella testa di taglio della macchina dove, tramite una lente, viene focalizzato fino ad ottenere un raggio di diametro minimo, ad elevatissima potenza. Questo raggio laser focalizzato, puntato sulla lamiera, la fonde.

Il taglio laser è estremamente versatile.
Con le macchine per taglio laser Bystronic è possibile lavorare, oltre ai materiali piani, anche tubi e profilati. Si tagliano soprattutto acciaio, acciaio inossidabile, alluminio e materiali non ferrosi. Lo spessore delle lamiere è compreso tra 0,8 e 30 millimetri.

Bystronic impiega due tipi di sorgenti laser: laser in fibra e laser CO₂.


Laser in fibra

I laser in fibra rappresentano il tipo di taglio laser più efficiente in assoluto. Il raggio laser viene prodotto in una fibra attiva e condotto tramite una fibra di trasporto alla testa di taglio della macchina. I laser in fibra sono molto più piccoli rispetto ai laser a CO₂ e hanno una potenza ben maggiore a parità di alimentazione di corrente. Un impianto di taglio laser in fibra è idoneo per la lavorazione di lamiere da sottili a spesse in acciaio, acciaio inossidabile, alluminio e metalli non ferrosi (rame e ottone).

Macchine taglio laser in fibra
ByStar Fiber     BySprint Fiber     BySmart Fiber


Laser a CO₂

Nelle macchine di taglio a CO₂, il raggio laser è formato da una miscela di gas. L’alta tensione necessaria nel risonatore viene generata tramite moduli con eccitazione a semiconduttore esenti da usura. Bystronic si affida a questi moduli perché sono più piccoli, più efficienti e affidabili rispetto alle soluzioni tradizionali. La tecnologia a CO₂ è adattabile, utilizzabile con diversi materiali e spessori di lamiere.

Macchine taglio laser a CO₂
BySprint Pro     Bystar L